Interrogazione Cimitero

Share

COMUNICATO STAMPA 16 MARZO

CIMITERO DI BATTIPAGLIA: LA COMMISSIONE STRAORDINARIA RISPONDE ALLA INTERROGAZIONE DEI CITTADINI A CINQUE STELLE

 

Risale alla fine dello scorso mese di Dicembre la presentazione di una corposa interrogazione alla Commissione Straordinaria sul Cimitero di Battipaglia, presentata mediante una raccolta firme ai sensi dell'art. 79 comma 4 dello Statuto Comunale su diversi aspetti ed anomalie di gestione del vecchio cimitero e sullo stato di avanzamento dei lavori di completamento del Nuovo Cimitero di Via della Pace.
La Commissione riscontra la perfetta regolarità formale dell'interrogazione presentata, cosa che come cittadini apprezziamo, però al contempo riscontriamo invece da parte dell'Amministrazione comunale il mancato rispetto dei tempi regolamentari nella risposta, senza contare i numerosi solleciti per ottenerla.
Con la suddetta interrogazione, i cittadini sottoscrittori chiedevano all'Amministrazione chiarimenti sulla differente finitura dei loculi nelle diverse zone del cimitero: a parità di tariffe di concessione, i cittadini avevano evidenziato come i loculi in alcune zone del cimitero erano dotate di lapidi in marmo, in altri settori, come il V, da oltre due anni non venivano apposte le lapidi in marmo come da regolamento di polizia mortuaria e da contratto di concessione dei loculi (30 giorni).
Inoltre veniva anche fatto rilevare il notevole incremento di costo di concessione, che fino al 2014 erano pari a € 1.300-1.500, differenziando per altezza tenendo conto della difficoltà per i congiunti a raggiungere i loculi più alti, mentre con la nuova deliberazione del 2015 le tariffe vengono uniformate in maniera discutibile con un incremento del 50%, indistintamente al valore fissato di € 2.205.
Su questi due punti riscontriamo da una parte la presa d'atto della Commissione, che con Determina di Febbraio finalmente ha avviato su nostro sollecito la gara per la fornitura e la messa in opera dei marmi, mentre resta giustificato solo in parte, con l'aumento della durata della concessione da 15 a 40 anni, l'aumento dei costi di concessione, e continuiamo a ritenere ingiusto uniformare il costo indipendentemente dalla posizione del loculo.
Resta ancora assente il servizio di fornitura delle lampade votive, pur citate nel Regolamento, per mancanza di collegamenti elettrici, ed interlocutoria resta la risposta di un possibile inserimento nel Piano Triennale delle OO.PP. 2016-2018. Così come rimane immutato il disagio degli utenti per l'assenza di scale, trabattelli ed accessori di servizio, che rientrano comunque nella problematica generale del Decoro nel Cimitero, visto che ogni utente provvede autonomamente nella forma più fantasiosa, in deroga a qualsiasi norma di sicurezza. Anche questo problema, più volte da noi segnalato alla Commissione, trova una risposta interlocutoria legata a problemi di natura economica.
In relazione al problema della mancata raccolta differenziata all'interno del Cimitero, riscontriamo l'impegno della Commissione a sensibilizzare la società delegata, Alba Srl, alla corretta gestione dei rifiuti all'interno dell'area.
Apprezziamo inoltre l'informativa sul nuovo Cimitero, e sul progresso dei lavori. Ricordiamo che l'operazione Nuovo Cimitero è stata una enorme operazione di finanza creativa con i soldi anticipati da privati cittadini che 16 anni fa anticiparono di tasca loro una cospicua somma di denaro con la speranza di veder realizzata una cappella cimiteriale, e che ancora oggi attendono la consegna di quanto dovuto, nonché chiarezza su come sono stati spesi i loro soldi in questi anni.
Solo un governo a cinque stelle, improntato su onestà, chiarezza e trasparenza, potrà riuscire a fare luce su questa ulteriore pagina molto oscura della nostra città.
Alleghiamo, a beneficio di tutti i sottoscrittori e di tutti i cittadini, le risposte forniteci dalla Commissione Straordinaria.

Scarica la risposta della Commissione a questo link.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna