BanchettoNotriv3Aprile

Share

COMUNICATO STAMPA 1 APRILE 2016
REFERENDUM #NOTRIV DEL 17 APRILE: I MEDIA TACCIONO, IL MOVIMENTO CINQUE STELLE INFORMA!!!

 

Come i cittadini più informati hanno notato, sulla stampa è calato un velo di silenzio per il Referendum a cui tutti i cittadini italiani sono chiamati a votare il 17 Aprile: nell'ultimo mese i TG della RAI hanno dedicato a questo tema solo 3 ore e 50 minuti, 1 ora e 35 minuti in tutti gli altri programmi di informazione, solo 3 ore di tempo nelle reti Mediaset.
Eppure il Referendum è uno dei pochi strumenti di democrazia diretta rimasti nel nostro Paese, tanto è vero che nella s-riforma Boschi di stravolgimento della nostra Costituzione, per agevolare la partecipazione dei cittadini, il numero di firme per proporre un Referendum o una proposta di legge di iniziativa popolare viene portato da 500.000 a 800.000.
Intanto, per portarsi avanti col lavoro, il Partito Democratico (di lotta e di governo, sic!) ha democraticamente indicato ai cittadini di ... non andare a votare!!!
Il gruppo consiliare del MoVimento Cinque Stelle in Campania, invece, ha investito le proprie risorse per stampare autonomamente i volantini di informazione per il referendum del 17 Aprile, perché i cittadini devono sapere, per poter esprimere la loro opinione sulle politiche energetiche di questo Paese, da sempre oggetto di interessi economici enormi in tema energetico, prima con le centrali nucleari ed oggi con le trivellazioni in mare entro le 12 miglia dalla costa.
Il MoVimento Cinque Stelle sarà in piazza per parlare con i cittadini di questo appuntamento di partecipazione democratica Domenica 3 Aprile in Via Italia angolo Via Mazzini.
Perché la partecipazione è l'unica strada per risollevare la nostra società dal degrado morale in cui sta lentamente cadendo. E sotto il banchetto i cittadini potranno certamente informarsi non solo del prossimo appuntamento referendario sulle trivelle, ma anche sulla prossima presentazione della lista elettorale per le amministrative e sulla prossima stagione referendaria in difesa della Costituzione.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna